MONTEDURO Salvatore

Curriculum Vitæ

4 Aprile 1924 S. Cassiano (LE)

X 27 Dicembre 1995 Novara

 

Pittore, incisore, scultore, fotografo, grafico, fu attivo dal 1949 fino a pochi mesi prima di mancare.

Condusse ricerche sia sugli stili che sui materiali.

É impresa ardua ricostruire in modo dettagliato la Sua vita artistica, comprendendo riconoscimenti, citazioni, esposizioni...

Tenteremo, così, di stigmatizzarla nei suoi tratti essenziali:

Con le parole di alcuni critici, fu

"... esponente di un rinnovato cubismo, aveva saputo trovare, oltre ad una tematica particolarmente profonda e densa di simboli, una potenza espressiva ottenuta mediante giuochi di luce di grandissimo pregio." [M. Sampietro]

quei "... giuochi di luce che si intrecciano, si fondono dando vita ad una lirica composizione d'alta armonia che ci invita alla contemplazione" [E. Gardinali]

ed ancora "Dal giuoco dei piani alla ricerca del particolare, alla vivezza cromatica, alla scelta tematica, tutto parla un linguaggio aperto e sincero, espressivo e manifesto di una maturità artistica e di una sensibilità che non si esaurisce nel gesto o nella composizione ma si abbarbica all'Opera per dare ad ogni parte una rimarchevole interpretazione di vita vissuta." [F. Valentini].

"... le Sue doti native hanno ottenuto il massimo sperabile nell'incisione: qui tutto il visibile è captato e trascritto con una vibrazione emotiva non trascurabile..." [A. Coccia].

"Per la precisione della prospettiva, la delicatezza del tratto appena segnato e l'armonia delle sfumature, le Sue Opere sono dei veri prodigi tecnici." [Autelli]

Fra i le centinaia di riconoscimenti e le presenze in mostre collettive ed in rassegne, per il Disegno, la Xilografia, l'Acquaforte, l'Olio, rammentiamo:

Presente in svariate pubblicazioni, tracciamo una bibliografia essenziale: